FotoPoesie

Salve,

Marano degli Equi!

T’ergi su un colle,

cittadella antica, dagli archi e dalle torri dirute

nel cuore della valle…

Scendono le ombre della sera:

una silente quiete

regna nella mia valle,

ove l’ento l’Anio serpeggia

e i villaggi,

incollati sui monti,

sembrano presepi.

Biagio Maturilli